“Tra le tue braccia”, la poesia di Alda Merini

In un tempo, come questo che stiamo vivendo, in cui non è possibile abbracciarsi per via del rischio contagio da Covid-19 e varianti, ci stiamo rendendo conto che in questi ultimi due anni sono cambiati ormai i costumi. Abbiamo rinunciato all’abbraccio, al calore di un vero abbraccio.

Resy Serata, L'abbraccio di KlimtA tal proposito InfiniteRealtà.it propone ai lettori la poesia di Alda MeriniTra le tue braccia“, accompagnata dalla foto che ritrae “L’abbraccio” di Klimt, nell’interpretazione dell’artista  Resy Serata.

 

 

“Tra le tue braccia”, di Alda Merini

 

“C’è un posto nel mondo
dove il cuore batte forte,
dove rimani senza fiato,
per quanta emozione provi,
dove il tempo si ferma
e non hai più l’età;
quel posto è tra le tue braccia
in cui non invecchia il cuore,
mentre la mente non smette mai di sognare…
Da lì fuggir non potrò
poiché la fantasia d’incanto
risente il nostro calore e no…
non permetterò mai
ch’io possa rinunciar a chi
d’amor mi sa far volar”.

Foto tratte dal web

Non copiare!!!