Roma, adibisce il suo appartamento a studio dentistico. Arrestata 61enne per uso abusivo della professione

Aveva adibito il suo appartamento in viale Etiopia ad uno studio, dove esercitava abusivamente la professione di dentista, senza essere in possesso, tuttavia, né della laurea in medicina né della abilitazione all’esercizio della professione odontoiatrica.

A scoprire la 61enne, una cittadina originaria dell’Ecuador, gli agenti del commissariato Esquilino, diretto da Stefania D’Andrea che, attraverso pedinamenti ed appostamenti nelle vicinanze dell’appartamento, hanno  capito che la casa, tra l’altro pubblicizzata anche su una nota piattaforma social come studio dentistico, era frequentata da un gran numero di pazienti.

Il blitz degli agenti all’interno dell’abitazione ha portato al rinvenimento di una  poltrona odontoiatrica completa di manipoli, turbina, siringa aria-acqua, pedaliera con comandi, lampada, aspira saliva, di una cassettiera odontoiatrica contenente numerosi attrezzi per le cure dentistiche, protesi dentarie e uno sterilizzator elettrico.

La parte dell’appartamento destinata ad uso medico insieme alla strumentazione rinvenuta è stata sottoposta a sequestro.

Per la 61enne, è scattata la denuncia per esercizio abusivo della professione.

Non copiare!!!