Covid-19, si è spento Federico Avico, Fiamma Oro della Polizia di Stato

Il mostro chiamato Covid-19 si è portato via anche lui: Federico Avico, classe 1924, un grande atleta delle Fiamme Oro.

La vita non gli aveva risparmiato niente: reduce della drammatica Seconda Guerra Mondiale, grande sportivo ed uomo di montagna e poliziotto, con il grado di Maresciallo, ora si chiamano Sovrintendenti.

Atleta delle Fiamme Oro della Polizia di Stato, allenatore e successivamente coordinatore del Centro Nazionale di Sport Alpini di Moena della Polizia di Stato. Da quando era stato trasferito come poliziotto a San Candido, Bolzano, non aveva lasciato più la sua amata montagna.  Federico Avico aveva fondato anche la locale sezione dell’Associazione nazionale Polizia. 

Federico Avico, anche in quiescienza, aveva rappesentato un  punto di riferimento per i nuovi poliziotti che arrivavano. Una presenza costante, la sua,  a tutti gli eventi nella Scuola di Moena,  la sua seconda casa.

Il coronavirus non gli ha dato scampo e le Fiamme Oro e tutta la Polizia di Stato rendono omaggio ad un campione, alla memoria storica di un’epoca che questo subdolo virus sta distruggendo a poco a poco.

Che la terra ti sia lieve Maresciallo Avico.

Foto tratta dal web

Non copiare!!!