Corpografie, a Pescara “Rosarosaerosae” di Sara Lupoli l’11 settembre

Protagonista della performance è la danzatrice Maria Anzovino

Domenica 11 settembre – Ore 21:00

ROSAROSAEROSAE
la pelle delle immagini

Concept, Coreografia: Sara Lupoli
Performer: Maria Anzivino

Video Scenografie: Alessandro Papa
Assistente alle Video Scenografie: Livia Ficara
Costumi: Dario Biancullo – Daria Bonavita
(in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Napoli – grazie a Zaira de Vicentiis)
Sound Design: Matteo Vinti & Giorgio Bosso
Disegno Luci: Marco Ghidelli
Editing: Pietro Di Francesco
Foto: Sabrina Cirillo, Federica Capo
Produzione: ArtGarage
Co-Produzione: Korper, Theatre des Calanques

Con il sostegno di:

PianoBe, Accademia delle Belle Arti di Napoli, FABBRICA EUROPA,
Casa del Contemporaneo, N+N Corsino, EEL a Casa Morra, FUNA.

Sara Lupoli Corpografie Pescara Sara Lupoli Corpografie Rosarosaerosae

Domenica 11 settembre, nell’ambito del festival di danza contemporanea e nuove realtà audiovisive CORPOGRAFIE, andrà in scena Rosarosaerosae – la pelle delle immagini, un racconto multimediale che indaga il concetto dell’abitare in relazione al corpo e al ricordo che in esso risiede. Un progetto materico e grafico – in programma allo Spazio Matta di Pescara alle ore 21:00 – che tende alla creazione di un immaginario nomade in cui la metafora del cinema è alla base del racconto e che vede pelle, proiezione, tessuto, suono e movimento confondersi in una scenografia di luoghi immateriali e mutabili, culla di sentimenti ed emozioni indagatori di un mondo intangibile e allo stesso tempo così reale.

 

Protagonista della performance è la danzatrice Maria Anzovino; autrice e coreografa è Sara Lupoli, che ha concepito questo spettacolo come un viaggio all’interno di un corpo-casa, dove i piani di linguaggio costruiscono la mappa che traccia un vissuto. Nel tentativo di rintracciare le matrici sensoriali, culturali ed espressive di una femminilità incorporata e a volte estranea, immagine e parola coincidono come declinazioni visive che in-formano e costruiscono ambienti emotivi.

 

“Il rimando al latino del titolo – asserisce l’ideatrice – è funzionale a introdurre l’idea che linguaggio scritto e immagine costituiscano segni che formano e informano in modo diverso, ma altrettanto profondamente. Questi sistemi simbolici partecipano attivamente alla costruzione del nostro universo interiore, si imprimono nel nostro corpo, nelle sue dinamiche e nel suo stare, si accomodano nella psiche, nei sogni tanto da plasmare la materia viva della nostra intera esistenza. Questo lavoro ha a che fare con un caos cognitivo che porta a confondere il sesso con il genere, la biologia con la cultura, la parola con il senso: ciò fa emergere paesaggi carichi di significati e derivazioni.”

 

Rosarosaerosae è un progetto a lungo termine con diverse ramificazioni ed esiti, di cui “la pelle delle immagini “ è il primo movimento. Un corpo danzante emerge gradualmente; il costume in continua trasformazione ma che allo stesso tempo rimanda ad un costante déjà-vu; la colonna sonora del viaggio emotivo che in parte si sceglie e in parte si scopre; lo schermo che diventa la possibilità di evasione onirica: tanto è il risultato di un progetto che nasce dall’interesse a lavorare su un piano in cui s’incontrano coreografia, femminilità, cinema e design. Un percorso emotivo e ipertestuale, che passa da David Lynch a Gaston Bachelard, da Balthus a Madeleine de Scudéry e Wim Wenders, che esplora una trama di connessioni che trasversalmente navigano all’interno di aree stilistiche completamente diverse.
Sara Lupoli Corpografie Rosarosaerosae Sara Lupoli è una danzatrice, performer e coreografa. Nata a Napoli, si forma presso l’Ecole Supérieure de Danse de Cannes di Rossella Hightower e nel 2008 entra a far parte del Cannes Jeune Ballet. Dal 2010 al 2013 danza nella compagnia di Marsiglia Le Ballet d’Europe diretta da Jean Charles Gil.
Attualmente collabora stabilmente con la compagnia ArtGarage, Körper e il Theatre des Calanques, di cui è artista associata, e con Casa del Contemporaneo, il Teatro di Napoli, Le Klap e N+N Corsino di Marsiglia e la Cie Barbiana in Belgio. Ha lavorato come per former freelance con diversi coreografi e artisti internazionali quali Noa Wertheim, Sharon Fridman,
Emanuel Gat, Eddie Peake e Dimitris Papaioannou. Nel 2014 costituisce a Marsiglia l’associazione culturale PianoBe con la quale promuove la sua ricerca artistica crossmediale attraverso workshop e performance in Europa.
Entra a far parte della Compagnia FUNA nel 2020.

CORPOGRAFIE è una rassegna realizzata dal Gruppo Alhena con il sostegno del Consiglio Regionale di Regione Abruzzo, Fondazione Pescarabruzzo, Zanichelli ed Ecovox

Partners: Florian Metateatro, Gruppo E-Motion ETS, Liceo Coreutico di Teramo, Liceo Coreutico di Pescara, Associazione Ventottozerosei (festival CINEMATICA), Il Teatro a passo di Danza e Canova 22.

Media partner: Radio Parsifal.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Italia Nostra, LAAD e Artisti per il MATTA

 

Prenotazione e biglietti: +39 347 1643014

Info artistiche: +39 380 3322179

Il programma completo è sulla pagina FB di Corpografie

CORPOGRAFIE

Anouscka Brodacz direzione artistica

Andrea Micaroni direzione tecnica generale e direzione artistica di Corpografie Off e Whireless

Antonio Lioci collaborazione tecnica Suono

Cristina Squartecchia Dansomanie

Emanuela D’Agostino organizzazione

Elena Mastracci organizzazione

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Non copiare!!!