Elisabetta II, la regina d’Inghilterra

Il telegramma di cordoglio di Papa Francesco al nuovo sovrano Re Carlo III

Lo scorso 8 settembre un twitt ha annunciato la morte di Elisabetta II, la regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth. La Gran Bretagna ha perso, così, la sua Regina, il Capo della nazione, un emblema di sicurezza, che ha unito insieme la nazione. Lei, la Regina pop che sapeva apparire con parsimonia nei momenti giusti.

Nella sua residenza scozzese, all’età di 96 anni se ne è andata, calando il sipario su un regno che è stato il più lungo della storia: ben oltre 70 anni di una sovrana tra i potenti del Pianeta, incontrando cinque Papi. Un carisma riconosciuto dal mondo intero che ha portato la regina a parlare anche davanti alle Nazioni Unite. Una grande mediatrice per ruolo e per carattere.

Regina Elisabetta II Twitter A rendere nota la notizia è stato Sir Christopher Geidt, il segretario privato di sua maestà, che in una telefonata al primo ministro britannico ha pronunciato le parole “London Bridge is down”, ossia  “il ponte di Londra è caduto”, messaggio in codice per annunciare il decesso di Elisabetta e l’inizio dell’operazione London Bridge.

E proprio i funerali solenni e la sepoltura rientrano nella cosiddetta Operazione London Bridge, dal nome di uno dei ponti più importanti e famosi della City.

Regina Elisabetta II
Regina Elisabetta II

Il piano originario venne ideato negli anni Sessanta, ma nel corso del tempo ha subito alcune modifiche. Dopo l’annuncio della morte della Regina da parte del suo segretario personale al Primo Ministro inglese, il ministro degli Esteri ha provveduto ad informare dell’accaduto i governi degli altri paesi.

L’ultima apparizione pubblica risale a qualche giorno prima della sua morte,  quando aveva ricevuto sempre a Balmoral la nuova premier Liz Truss.

La Regina Elisabetta II ed il principe consorte Filippo
La Regina Elisabetta II ed il principe consorte Filippo

Ha attraversato epoche, storia, donna di grande statura e di grande rispetto delle tradizioni, era nata Elizabeth Alexandra Mary, a Londra, il 21 aprile 1926. Si sposa con l’affascinante Philip Mountbatten, nato come principe Filippo di Grecia e Danimarca, diventato successivamente duca di Edimburgo,  venuto a mancare nell’aprile 2021. “La mia forza è il mio sostegno in tutti questi anni” aveva detto del marito che la chiamava amabilmente “Lilibet”. Un grande amore, con un uomo che si era convertito da ortodosso per passare ad anglicano.

Regina Elisabetta II

L’annuncio ufficiale della morte della regina è arrivato, dunque, con una nota ufficiale di Buckingham Palace: «Sua maestà è morta pacificamente oggi pomeriggio a Balmoral». Nel breve testo si fa già riferimento ai nuovi regnanti, Carlo e Camilla, sui cui il comunicato spiega che «il Re e la Regina consorte rimarranno a Balmoral stasera e torneranno domani a Londra.

Regina Elisabetta al funerale del consorte Filippo
Regina Elisabetta II al funerale del Principe consorte Filippo

La sovrana aveva ricevuto la corona nel 1952,  cinque anni dopo il suo matrimonio con il principe Filippo Mountbatten, quando aveva poco più di 25 anni, alla morte del padre, Giorgio VI, il 6 febbraio dello stesso anno. È la prima sovrana ad essere raffigurata nelle banconote. Amata dai suoi sudditi che ora la piangono tristemente. Ha attraversato la storia: 14 Presidenti americani, 5 Papi, protagonista delle relazioni diplomatiche.

Regina Elisabetta II
Regina Elisabetta II

Il lutto per la morte della regina Elisabetta II durerà 12 giorni. Prima di essere seppellito, il suo corpo verrà esposto nella camera ardente di Westminister Hall, aperta al pubblico per 23 ore al giorno, dove ricevere l’omaggio di cittadini, fino al giorno dei funerali, che si terranno esattamente dopo 12 giorni, dal decesso. Il calcio si è fermato in suo ricordo, un Paese in lutto.

Regina Elisabetta II
Regina Elisabetta II

Ad officiare il funerale a Westminister Abbey, per volere diretto della Sovrana, l’attuale Arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, il prossimo 19 settembre.

Elisabetta II e Papa Francesco
Elisabetta II e Papa Francesco

Tra i numerosi telegrammi di cordoglio da tutto il mondo per la scomparsa della Regina Elisabetta II, al nuovo sovrano il figlio Re Carlo III,  anche quello di Papa Francesco: ” Profondamente addolorato nell’apprendere della morte di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, porgo sentite condoglianze a Vostra Maestà, ai membri della famiglia reale, al popolo del Regno Unito e al Commonwealth. Mi unisco volentieri a tutti coloro che piangono la sua perdita nel pregare per il riposo eterno della defunta Regina e nel rendere omaggio alla sua vita di servizio senza riserve al bene della Nazione e del Commonwealth, al suo esempio di devozione al dovere, alla sua ferma testimonianza di fede in Gesù Cristo e la sua ferma speranza nelle sue promesse. Affidando la sua nobile anima alla misericordiosa bontà del nostro Padre celeste, assicuro a Vostra Maestà le mie preghiere che Dio Onnipotente la sosterrà con la sua grazia inesauribile mentre ora assume le sue alte responsabilità di Re. Su di lei e su tutti coloro che hanno a cuore la memoria della sua defunta madre, invoco un’abbondanza di benedizioni divine come pegno di conforto e forza nel Signore”.

 

Regina Elisabetta II
Regina Elisabetta II

Foto tratte dal web

Non copiare!!!