Coronavirus, Addio Padre Giuseppe Minghetti

Il coronavirus si è portato via Padre Giuseppe Minghetti. Era ricoverato da alcuni giorni in ospedale S. Andrea di Vercelli, aveva 87 anni.

L’ennesima vittima di questo virus, l’ennesimo sacerdote a cadere, l’ennesimo sacerdote a dedicarsi  fino all’ultimo agli altri.

Una vita dedicata al prossimo, da quando era stato ordinato sacerdote nel 1957.

Nel 1961 parte missionario fidei donum per il Burundi e poi per il Ruanda. Lì dove apre e dirige un orfanotrofio, in cui accoglie oltre 100 bambini, tra cui diversi disabili.

Padre Giuseppe Minghetti
Padre Giuseppe Minghetti

Al nome di Padre Giuseppe Minghetti  è legato il salvataggio  dal massacro del terribile genocidio ruandese dei  suoi ‘bambimi’.

Grazie all’aiuto  della Caritas vercellese e dei tanti giovani volontari delle parrocchie cittadine, era riuscito a salvarli, facendoli ospitare nell’ex ospedale della Bertagnetta.  In quel periodo è stato versato sangue  innocente.

Negli ultimi anni aveva avviato  una piccola attività di accoglienza a Formigliana.  I problemi di salute lo avevano portato a trasferirsi alla Casa del Clero, dove celebrava  messe e confessava.

I funerali sono stati celebrati a Vercelli, lo scorso martedì, dall’arcivescovo di Vercelli Marco Arnolfo.

 

Foto tratte dal web

 

 

 

 

 

Non copiare!!!