Conversione, per uscire dalla mediocrità di una vita soffocante

Ognuno ha non solo la libertà e il diritto ma anche l’obbligo di dire ciò che pensa per aiutare il bene comune“.

Ad esprimersi in questi termini è Papa Francesco ed è comunque “cosa è buona e giusta” che, a prescindere che per noi cattolici è il Santo Padre e che possa anche non piacere, abbia diritto di esprimere il proprio pensiero.

Ieri, domenica 6 dicembre, in una piazza San Pietro piovosa e freddina che non ha fermato gli irriducibili fedeli, ci ha offerto un’altra occasione per riflettere.

Papa Francesco
Papa Francesco

Il filo conduttore dell’Angelus è stato la parola “Conversione”. Una parola significativa, una parola chiave nella nostra vita, una parola forte. Nel bene o nel male. 

Aprirsi alla bellezza del bene, liberando il cuore dalla superficialità, da assurde invidie, gelosie, cattiverie, è liberare, quindi, la vita da zavorre negative, pesanti, opprimenti.

L’Avvento, periodo di conversione, di riflessione ci offre uno spunto con la figura di Giovanni Battista che ha saputo rinunciare al superfluo e liberarsi, per realizzarsi nell’essenziale.

Per Papa Francesco bisogna rifiutare: “La mentalità mondana, la stima eccessiva delle comodità, la stima eccessiva del piacere, del benessere, delle ricchezze”. 

Non è facile, perché siamo contornati di situazioni effimere, superficiali, di persone i fide e false, pronte a distruggere l’altro, perché vittime della loro stessa malvagità.

Papa Bergoglio ci dice infatti: “Sono tanti i legami che ci tengono vicini al peccato: l’incostanza, lo scoraggiamento, la malizia, gli ambienti nocivi, i cattivi esempi”.

Comunque sia, non dobbiamo desistere nel voler migliorare la qualità della nostra esistenza. È un nostro diritto.

Il Pontefice aggiunge infatti: “Ma quando ti viene questo pensiero di scoraggiarti, non rimanere lì, perché questo è sabbia mobile: è sabbia mobile; la sabbia mobile proprio di un’esistenza mediocre. La mediocrità è questo”. 

Rita Levi Montalcini
Rita Levi Montalcini

Del resto, Rita Levi Montalcini diceva  a proposito di mediocrità, diceva che bisogna “uscire da questa zona grigia,  in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva”.

Buona conversione.

Foto tratte dal web

 

Non copiare!!!