Cene dei Facchini: tra i 40 anni di Sodalizio e 40 di Avis Comunale, un successo l’ultima serata

Tutti d’en sentimento anche nell’ultimo appuntamento delle cene in piazza, venerdì 31agosto a Viterbo.
Un momento di incontro tra il grande cuore dei Facchini di Santa Rosa e la città. Tutti all’unisono  tra solidarietà, buona cucina e spettacolo.
 
Del resto è scritto anche sulle magliette dei Facchini: “Con Santa Rosa nel cuore” e Lei è nel cuore di tutti, e continua nei secoli a lasciare il suo messaggio di pace ed amore.

È la quindicesima edizione, e sono già 12 volte che ci si ritrova in piazza san Lorenzo. Questa di quest’anno è un’edizione delle Cene che segna due date importanti: 40 anni del Sodalizio dei Facchini e 60 anni di Avis Comunale Viterbo.

Cene dei Facchini, la terza sera con Capodimonte e Vitorchiano

Appuntamento finale a base di pesce, coregone per la precisione, con gli amici della sagra del coregone ass.prom.soc. ”Grossi” di Capodimonte, ai quali si sono aggiunti quelli della Pro loco di Vitorchiano.
L’inizio non è da poco, nonostante un fresco venticello, l’atmosfera in piazza è carica di armonia, affetto e gioia. La serata è ricca di momenti di spettacolo, ma soprattutto di riflessione.

Roberto Pomi, la valigia di Nello Celestini e Lorenzo Celestini

Già, perché il giornalista Roberto Pomi sul palco consegna una valigia a Lorenzo Celestini. È la valigia del padre Nello: un tesoro che testimonia l’amore, la passione, l’impegno di un uomo a cui sono legati ricordi e momenti di una vita spesa per Santa Rosa. Foto, articoli di giornale, lettere autografe scritte alle Autorità, documenti del Sodalizio, dischi come quello della ‘Notte del 3’, persino la ricetta della Ciambella di Santa Rosa. Insomma un archivio vero e proprio, materiale prezioso acquisito digitalmente da Manuel, anche lui sul palco, e donato a Lorenzo Celestini.

Lorenzo Celestini

“Non ne  ero a conoscenza – esclama commosso il figlio  di Nello – lui era un uomo  lento a scrivere, ma veloce nel parlare… È il padre del Sodalizio, con altri amici che oggi non ci sono più.  Una bella e grande famiglia”.
 
 Ad aprire la kermesse la coinvolgente esibizione, e non avevamo dubbi, di Elisa Anzellotti .

Elisa Anzellotti

“Danza del Ventre” o Belly Dance sul palco, con una danza  delle donne per le donne, che Elisa Anzellotti ha saputo donare a tutti i presenti. 

Massimo Mecarini

Massimo Mecarini, perfetto padrone di casa, impegnato con i numerosi “commensali” della cena, si muove a suo agio tra i viterbesi che lo chiamano, si fermano con lui.

Il presidente del Sodalizio Massimo Mecarini, il presidente dell’Avis Comunale Luigi Ottavio Mechelli

 Momento clou il brindisi che sancisce 100 anni totali tra i 60 del Sodalizio rappresentato da Massimo Mecarini, ed i 60 dell’Avis comunale Viterbo nella persona del presidente Luigi Ottavio Mechelli, come dicevamo prima. Numeri importanti, perché rappresentano l’identità di una città, di persone che si spendono per il prossimo, senza remore, senza compromessi.

Fuochi d’artificio per celebrare i 40 anni di Sodalizio ed i 60 di Avis Comunale

Tutto accompagnato da brindisi e fuochi d’artificio. 
 
Le sorprese non mancano. Durante la prestigiosa sfilata di moda sul sagrato di Palazzo Papale  proposta dallaboutique dell’Atelier “Meravigliosamente donna” di Bagnaia, di Anna ed Angela Ziaco, con gli addobbi floreali di “Valle fiorita”a Vignanello di Anselmi Raffaella, scende i gradini Federica Francia, la modella viterbese Miss Miluna 2017, incantevole.

Raffaele Ascenzi e Federica Francia

La accompagna un architetto già Facchino d’eccezione, l’ideatore di “Gloria”, la Macchina di Santa Rosa,  Raffaele Ascenzi.

Brocca di Santa Rosa di Dài CentesimiAmo

Presente accanto allo stand Avis Comunale Viterbo, la “Brocca di Santa Rosa” di CentesimiAmo”, il cui ricavato sarà devoluto all’associazione Campo delle Rose.

 Sul palco si sono avvicendati una nuova promessa del canto viterbese  e l’Abc band, scatenati come non mai.

Abc band

A presentare l’evento, l’artista a tutto tondo,  Laura Leo.

Non copiare!!!