Anps Viterbo, 50esimo di Fondazione nel ricordo e a conferma di valori per il bene del prossimo

Un momento importante per la sezione di Viterbo dell’ANPS, Associazione Nazionale Polizia di Stato. 
Domenica 16 giugno ha festeggiato, infatti, il 50esimo di Fondazione. Un traguardo che scrive un’altra pagina significativa per questa nobile associazione, molto attiva e dinamica.

Don Flavio Valeri, cappellano Questura di Viterbo
Don Flavio Valeri

L’intensa giornata è iniziata con la celebrazione della Messa nella Chiesa di San Pietro, officiata dal cappellano della Questura. Il sacerdote ha sottolineato, alla luce del Vangelo, l’importanza dei valori vissuti da questi poliziotti e garantiti dal loro operato, per il bene della comunità.
“Gratitudine per chi ha fondato questa associazione, ha evidenziato don Flavio – preghiamo perché possiate continuare a guidarla bene, per trasmettere alle generazioni i valori che vi hanno accompagnato”.

Filo conduttore di questo 50esimo è stato proprio il viverlo nel ricordo dei colleghi che non ci sono più, facendo tesoro del loro operato e di quei valori che hanno reso un enorme contributo alla società. 

Anps Viterbo
S.E. Mons. Lino Fumagalli

Anche il Vescovo di Viterbo, Mons. Lino Fumagalli, nonostante gli impegni, ha voluto salutare la comunità riunita in Chiesa, ribadendo proprio questi concetti che hanno permesso di “creare una società nel rispetto della legalità”.

Giovanni Maria Arena

A rappresentare il Questore di Viterbo, Massimo Macera, è stato il commissario Roberto Coletta. Accanto a lui, il sindaco Giovanni Maria Arena che ha voluto condividere questa celebrazione con l’Associazione.

Anps Viterbo
Adalgisa Bracci, consigliera Anps

A conclusione della Messa, animata dal Coro della Questura, la consigliera Adalgisa Bracci poliziotta in servizio alla Questura di Viterbo,  ha letto la  preghiera  a  San Michele Arcangelo.

Altro toccante momento con la deposizione delle corona in onore dei Caduti della Polizia di Stato e dei colleghi scomparsi nel corso degli anni, nel cortile della Questura. Il suono de “Il silenzio” ha accompagnato la benedizione della corona ad opera di Don Flavio Valeri.

Targa offerta dall’Associazione Anps di Tarquinia

Come sempre, anche la sezione ANPS di Tarquinia, ha garantito la sua presenza, presieduta dall’Ispettore in quiescenza Maurizio Paliani che ha donato, per l’occasione, una targa commemorativa ai colleghi viterbesi.

Michele Paternoster Anps Nazionale
Il presidente nazionale Anps Michele Paternoster, Giovanni Arena  il presidente della sezione Viterbo, Mario Procenesi ed il vicepresidente nazionale Donato Fersini

L’importanza di una ricorrenza così significativa, è stata sancita anche dalla presenza del  presidente Nazionale, Michele Paternoster. “Faremo in modo di accentuare e continuare  le attività che svolgiamo – ha ribadito il neo presidente nazionale – in una situazione che fa riferimento alla Polizia di Stato”. Con lui anche il segretario economo Costantino Murru ed il  Presidente della Sezione di Roma, Angelo Brusco.

Mario Procenesi, presidente Anps sezione Viterbo

Mezzo secolo di attività dell’Anps viterbese in ricordo di Armando Maggini e dei soci fondatori, come precisato dal presidente Mario Procenesi, che ha invitato i presenti al ristorante “La Carrozza d’oro”, ad osservare un minuto di silenzio. Nell’evidenziare le numerose  attività svolte dalla Sezione ha ribadito: “Noi non siamo solo soci pensionati, perché abbiamo colleghi in servizio come Adalgisa Bracci, consigliere della nostra sezione”.

“Siamo soddisfatti per i risultati ottenuti – ha aggiunto Donato Fersini, neo vice presidente Anps – continuiamo così. Il servizio ha un termine, ma l’associazione rimane”.

Accanto a lui, il past presidente Giovanni Bugiotti e il segretario Anps Viterbo Bruno Pennacchietti.  Molti i parenti che hanno condiviso questo 50esimo di Fondazione con i loro cari, servitori onesti e probi dello Stato.

Numerosi anche  i rappresentanti delle Associazioni della Polizia Penitenziaria, della Finanza.
Tra loro il presidente dell’Anc, Associazione nazionale Carabinieri, Bernardino Colageo con alcune Benemerite, il Capogruppo degli  Alpini Viterbo, il 1’ Mar. Lgt. (ris.) Franco Barillà.

Al pranzo sociale anche l’assessore della Regione Lazio responsabile delle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali, Alessandra Troncarelli ed il presidente dell’Associazione Letteraria Mariano Romiti, il poliziotto scrittore Alessandro Maurizi.

50 anni di Fondazione dell’Anps, 50 anni di un percorso segnato da uomini che hanno fatto la Polizia di Stato. Una vita dedicata al prossimo, a garantire la sicurezza alla comunità, giorno per giorno, senza mai fermarsi, perché nonostante siano in pensione, loro rimangono sempre poliziotti, loro sono dei punti di riferimento, specialmente in questi tempi così travagliati e controversi.
Grazie ANPS, grazie Polizia di Stato.

Non copiare!!!