Il Cammino di San Michele: Matteo Gamerro sulla via Clodia il 18, 19 e 20 ottobre

Migliaia sono i luoghi di devozione dell’Arcangelo San Michele, centinaia le grotte, ma 7 stanno su una linea retta, la Linea Sacra Micaelita immaginata dalla devozione medievale, venerata dai Templari, riconosciuta dai Papi.
Una linea che risulta in perfetto allineamento con il tramonto del sole il giorno del solstizio d’estate.

La linea comincia da Skellig Michael in Irlanda, Tocca la Cornovaglia a Saint Michel’s Mount un promontorio quasi un’isola, come Mont-Saint-Michel-au-péril-de-la-Mer in Normandia.

1000 km più a sud est Lungo la Linea c’è la Sacra di San Michele in Val di Susa. Altri 1000 km e siamo a Monte Sant’Angelo sul Gargano con la grotta dentro la Basilica di San Michele dove tutto ebbe inizio.

Matteo Gamerro, Il cammino di San Michele
Matteo Gamerro è il Primo Pellegrino sul Cammino di San Michele. È un giovane colpito da un grave malattia e come tutti i giovani ha un sogno: il suo è quello di attraversare l’Italia dal Piemonte alla Puglia lungo quello che sarà il Cammino di San Michele che nel Lazio sovrappone la sua traccia alla Via Clodia.

La Via Clodia è un’antica strada romana dove oggi si possono fare escursioni giornaliere o veri e propri trekking di più giorni tra Roma e Saturnia.

Matteo insegue questo desiderio sulla sua Jolette, una carrozzina speciale modificata per affrontare escursioni e trekking, insieme al gruppo di accompagnatori che lo supportano durante la giornata.

Il sogno di Matteo è ormai una realtà e noi tutti insieme gli diciamo “Si può fare” condividendo con lui questa bellissima esperienza.

Il calendario del passaggio lungo la Via Clodia è così composto:
18 ottobre Tuscania – Rocca Respampani
19 ottobre Blera – Barbarano
20 ottobre Vejano – Oriolo
21 ottobre Oriolo – Bracciano
Per maggiori informazioni:

http://www.camminodisanmichele.org/

 

Non copiare!!!