Romano Battaglia, un uomo di cultura legato alla televisione

Era il 22 luglio 2012, quando ci lasciava Romano Battaglia, morto nel  pomeriggio a Marina di Pietrasanta, dove era nato nel 1933.

Giornalista e scrittore, per anni era stato  animatore e conduttore de “La Versiliana”.

Giovanissimo, aveva iniziato la sua carriera di giornalista prima come inviato speciale della Rai, successivamente come autore e conduttore di numerose rubriche, poi come autore e conduttore di numerose rubriche, come la famosa “Tg l’una”

InfiniteRealtà.it  vuole ricordarlo con un suo pensiero.

Buona lettura

“È inutile compiere lunghi viaggi,
andare lontano a vedere le grandi montagne, i grandi fiumi, le grandi città del mondo,
se non ci accorgiamo del filo d’erba bagnato di rugiada che cresce davanti alla porta di casa (…)
Tutto il segreto è lì,
nella volontà di fare della nostra esistenza la più bella e più ricca avventura che ci è dato di vivere, nonostante tutto.
Percorriamo soltanto una volta la strada della vita e tutto quello che possiamo fare di bello e di vero non può essere rimandato perché da queste parti non passeremo mai più”. 

(Romano Battaglia)

Foto tratta dal web

Non copiare!!!