Maria Giovanna Maglie, la giornalista intellettuale e coraggiosa

Amici miei, Maria Giovanna Maglie è tornata questa mattina alla Casa del Padre. È stata portata al San Camillo Forlanini oa scorsa notte per una pubblicazione venosa ed è aspirata poco fa ero accanto a lei, ha lottato fino alla fine come sempre adesso è in pace“.

Francesca Chaouqui Maria Giovanna Maglie Con queste parole Francesca Chaouqui, la specialista nella comunicazione e nelle pubbliche relazioni, ha dato la triste notizia della dipartita della sua amica, la giornalista Maria Giovanna Maglie.

La nota saggista ed opinionista TV, già giornalista del Tg2, si è spenta dopo una complicazione venosa al Forlanini. La stessa Maria Giovanna Maglie aveva informato l’opinione pubblica stessa della situazione dei suoi problemi di salute, dopo le complicazioni scaturite da un’operazione al cuore per un aneurisma all’aorta. Un lungo ricovero, di circa due mesi per la giornalista veneziana, volto noto ed apprezzato. Una battaglia dove ha combattuto con tenacia e coraggio, come sempre.

Maria Giovanna Maglie
Maria Giovanna Maglie

La sua carriera inizia nel 1979 all’Unità, da cui poi si dimette per divergenze ideologiche. Nel 989 arriva la sua assunzione in Rai, che la vede come inviata in Medio Oriente, allo scoppio della prima guerra del Golfo e successivamente corrispondente da New York, fino al 1993.

Esuberante, polemica è un personaggio televisivo che poi si dimette dalla Rai e collabora anche con Il Foglio, Radio24.

La Maglie si fa conoscere anche per il suo lato come scrittrice e tra le sue pubblicazioni molto apprezzata è stata la biografia di Oriana Fallaci ed anche alcuni documentari.

È il suo ruolo di opinionista che la rende popolare, partecipando a programmi TV come L’Arena, La vita in diretta.

La sua ammissione di vicinanza politica alla destra, ma anche critiche pesanti sull’attivista per l’ambiente Greta Thumberg, le hanno procurato non poche critiche.

Matteo Salvini a Viterbo
Matteo Salvini

Numerosi i messaggi di cordoglio, tra i primi Matteo Salvini Ministro delle infrastrutture e trasporti che, tra l’altro, ha accolto il feretro all’arrivo in Campidoglio con l’Assessore alla cultura Miguel Gotor, Assessore alla cultura, e Matteo Salvini, che ha scritto: “Buon viaggio Maria Giovanna, amica dalla voce forte e originale, oratrice appassionata, giornalista e intellettuale raffinata, soprattutto donna coraggiosa, indipendente e libera. L’Italia aveva ancora tanto bisogno di te, ci mancherai amica mia”.

Foto tratte dal web

 

Non copiare!!!