“Diamoci da fare tutti per promuovere le madri e proteggere le donne”, così Papa Francesco

“Ferire una donna è oltraggiare Dio”. È stato il monito di Papa Francesco , durante  l’omelia della S. Messa, in occasione della Giornata mondiale della pace, nella quale ha avuto intense parole proprio per le donne.

Una figura importante quella della donna delineata dal Pontefice tanto da sostenere: “C’è bisogno di gente in grado di tessere fili di comunione, che contrastino i troppi fili spinati delle divisioni. E questo le madri sanno farlo”, nella solennità di Maria Santissima, “madre della cattolicità perché unisce, non separa”.

Il nuovo anno, il 2022, inizia dunque con un’attenzione particolare per le donne, attraverso la Madonna, il cui “sguardo materno è la via per rinascere e crescere” .

La Madonna, Madre dell’umanità, è anche “madre della cattolicità perché unisce, non separa”, perché come sottolineato da Papa Bergoglio “le madri, le donne guardano il mondo non per sfruttarlo, ma perché abbia vita”.

Intenso il passaggio nel quale Papa Francesco, come invito afferma: “E mentre le madri donano la vita e le donne custodiscono il mondo, diamoci da fare tutti per promuovere le madri e proteggere le donne”. Un appello accorato che prosegue con l’amara constatazione di “Quanta violenza c’è nei confronti delle donne! Basta!”.

La società, infatti, deve cambiare ed il Pontefice si è sempre speso per dare voce alle donne. Basti pensare quando in un tweet in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne lo scorso 25 novembre 2021, quando aveva affermato che: “Non possiamo guardare dall’altra parte. Le donne vittime di violenza devono essere protette dalla società”.

E come sottolineato dal Papa ad inizio 2022:  “C’è bisogno di gente in grado di tessere fili di comunione, che contrastino i troppi fili spinati delle divisioni. E questo le madri sanno farlo”.

Foto tratta dal web

 

Non copiare!!!