Atleti italiani: da loro una grande lezione di civiltà e responsabilità

Il Covid-19 ha colpito anche il mondo dello Sport, ma non lo ha di certo abbattuto.

Lo hanno dimostrato, senza ombra di dubbio, gli atleti  italiani in questa estate 2021.

“Avete emozionato gli italiani. Vi sono momenti in cui lo sport assume significati più ampi. Il nostro Paese è in ripresa, si è sentito rappresentato, si è sentito coinvolto da voi”. È stato questo il  ringraziamento del presidente Sergio Mattarella, nel ricevere nei  giorni scorsi al Quirinale, gli atleti olimpici, paralimpici ed una rappresentanza di atleti italiani che hanno partecipato ai Giochi di Tokyo 2020.

L’estate 2021 è stata sicuramente emozionante e lo dobbiamo a questi grandi sportivi, ma soprattutto ci siamo sentiti rappresentati e ritrovati in questi ragazzi.

Una grande lezione di vita e di civiltà.

” Voi siete stati squadra, avete dimostrato amicizia e integrazione tra di voi, e avete sollecitato attenzione allo sport e a praticare lo sport”, ha poi proseguito il Presidente della Repubblica, concludendo.

All’incontro sono intervenuti il presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, quello del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, e la sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio, Valentina Vezzali.

Con loro anche  gli Alfieri della squadra olimpica, Elia Viviani e Jessica Rossi, e gli Alfieri della squadra paralimpica, Beatrice Vio e Federico Morlacchi. Hanno restituito al Capo dello Stato le bandiere nazionali con le firme degli atleti vincitori di medaglia olimpica e paralimpica.

Questa è l’Italia che ci piace, l’Italia vincente.

Bebe Vio Federico Morlacchi portabandiera Olimpiadi
Tokyo 2020, Bebe Vio e Federico Morlacchi portabandiera

Foto tratte dal web

Non copiare!!!