Covid Ricciardi: “Aumento importante dei ricoveri in pronto soccorso e in terapia subintensiva”

Il coronavirus continua la sua corsa ed attualmente gli ospedali sono molto  sotto pressione. Tutto questo ha generato un aumento dei contagi tra medici ed infermieri, 900 algiorno, per arrivare a 27.000 contagiati.

Walter Ricciardi, professore di Igiene dell’Università Cattolica e consulente del ministero della Salute, durante la trasmissione Agorà, su Rai 3 ha affrontato la situazione affermando: “Quello che è veramente preoccupante è un aumento importante dei ricoveri in pronto soccorso e in terapia subintensiva, e i morti: quelli sono i dati principali che dobbiamo guardare e che ancora mostrano che dobbiamo almeno per un mese essere tranquilli, razionali e lucidi e sapere che dobbiamo affrontare tutto questo”.

Per quanto riguarda il monitoraggio della situazione delle regioni ha aggiunto: “Tutto è migliorabile, è una guerra e le armi vanno adattate”. 

Sui vaccini si è espresso così: “Non c’è dubbio che il vaccino contro il Covid sarà valutato come tutti i vaccini nel passato, in primis per sicurezza e poi per la capacità protettiva”.

Per quanto riguarda l’obbligatorietà del vaccino contro il Covid-19  si  è espresso così : “Se capissimo che serve il 90-95% di copertura per ottenere l’immunità di gregge, senza la quale ci troveremmo di fronte alla necessità di dover bloccare la produttività e la mobilità per il Paese, si potrebbe, per cause di forza maggiore, valutare anche l’obbligo”. 

 

Non copiare!!!