75° anniversario dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza Vaticano con la gratitudine di Papa Francesco

Vi ringrazio tanto per il vostro prezioso servizio, caratterizzato da solerzia, professionalità e spirito di sacrificio. Soprattutto ammiro la pazienza che esercitate nel dover trattare con persone di provenienze e culture così diverse“.

Si è espresso così Papa Francesco nel corso dell’Udienza concessa in occasione di un importante anniversario: il 75° anniversario dell’istituzione dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza Vaticano

Si tratta di uno speciale Ufficio di Pubblica Sicurezza in San Pietro, che trova le sue origini dal  10 marzo del 1945. 

Ed è proprio nel segno della gratitudine che si è svolto questo  incontro che vede la Polizia di Stato protagonista indiscusso della sicurezza anche in questo particolare contesto.

Nell’Aula “Paolo VI”, in Vaticano, è stata celebrata, ieri 28 settembre, questa ricorrenza, alla presenza di Papa Francesco, del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e del capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli.

Alberto Matano
Alberto Matano

Un incontro presentato dal giornalista della Rai Alberto Matano, nel quale attraverso filmati e foto sono stati ripercorsi questi lunghi anni che testimoniano l’impegno dell’Ispettorato.

La Banda Musicale della Polizia di Stato ha offerto piacevoli momenti ai convenuti, anche con la partecipazione del tenore Francesco Grollo e la violinista Olga Zakharova

Banda Musicale Polizia di Stato

A Papa Francesco è stata donata dal capo della Polizia Gabrielli una medaglia commemorativa raffigurante  un equipaggio della Polizia di Stato, sullo sfondo del colonnato del Bernini. 

L’Ispettorato di Pubblica Sicurezza Vaticano si occupa, infatti, di garantire con discrezione la sicurezza di questi luoghi spirituali, ma anche in occasione di Giubilei, celebrazioni straordinarie, Concili e tutto quanto concerne gli eventi eccezionali. 

Compiti particolari ed alquanto delicati che la Polizia di Stato ha sempre affrontato con alta professionalità.

Papa Francesco

A tal proposito Papa Francesco ha espresso la sua riconoscenza ai poliziotti impegnati nel servizio durante gli spostamenti a Roma e nelle visite a diocesi o comunità in Italia, affermando: “Un lavoro difficile, che richiede discrezione ed equilibrio, per far sì che gli itinerari del Papa non perdano il loro specifico carattere di incontro col Popolo di Dio. Per tutto questo, ancora una volta vi sono grato“.

In occasione del 75° anniversario dell’istituzione dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza Vaticano è stato emesso un francobollo celebrativo dedicato all’Ispettorato Vaticano inserito nella tematica “Il Senso civico”.

Sullo sfondo del francobollo è raffigurata la Basilica di San Pietro ed  una serie di figure stilizzate rappresentanti turisti, fedeli e due agenti della Polizia di Stato con l’auto di servizio.

Nel congedarsi il Pontefice ha accompagnato i presenti con la sua benedizione: “Il Signore vi ricompensi come solo Lui sa fare. Il vostro patrono San Michele Arcangelo vi protegga e la Vergine Santa vegli su di voi e sulle vostre famiglie. E vi accompagni anche la mia Benedizione. E per favore, non dimenticatevi di pregare per me. Grazie“.

 

Non copiare!!!