La società dell’apparire

La pandemia ha messo in risalto quanto siamo tutti vulnerabili e interconnessi. Se non ci prendiamo cura l’uno dell’altro, a partire dagli ultimi, da coloro che sono maggiormente colpiti, incluso il creato, non possiamo guarire il mondo“.

 A parlare in questi termini Papa Francesco, lo scorso 12 agosto, all’Udienza generale dalla Biblioteca Apostolica.

Parole forti, che portano ad un’inevitabile riflessione. Nell’epoca dell’apparire, del dominare, nell’epoca dell’effimero non si pensa a chi sta male, agli ultimi, ai soli.

I risultati si vedono ovunque ed il mondo dei social è una finestra aperta su una  parte di società che pensa, crede e professa l’effimero.

Vite miserrime, alla ricerca di compiacere e compiacersi l’uno con l’altro, in nome dell’apparenza, della falsità, della pochezza .

L’armonia, invece,  è tutt’altro, è un’altra cosa: è  servizio verso l’altro, è perseguire valori, ideali che costituiscono il cardine di una società che riconosce e, quindi, rispetta la dignità dell’essere umano.

Eppure c’è chi guarda solo ed esclusivamente al proprio interesse, magari usando persone altrettanto superficiali che, però, possono dare loro visibilità.

L’apparenza gioca, ormai, un ruolo sempre più importante nelle loro misere vite. 

Invece, come sottolineato da questo Papa così spartano, L’armonia creata da Dio ci chiede di guardare gli altri, i bisogni degli altri, i problemi degli altri, essere in comunione”.

Questo manca: essere in comunione, comunione di intenti, valori. Non apparire, non partecipare per essere visti, fotografati, ma partecipare per condividere, rispettare, sostenere.

Mentre tutti noi lavoriamo per la cura da un virus che colpisce tutti in maniera indistintaha continuato Papa Bergoglio la fede ci esorta a impegnarci seriamente e attivamente per contrastare l’indifferenza davanti alle violazioni della dignità umana: questa cultura dell’indifferenza che accompagna la cultura dello scarto, le cose che non toccano me non interessano“.

Basterebbe poco, tanto poco.

 

 

 

 

 

Non copiare!!!