Firenze, Anziana affamata e sola chiama il 113 ed i poliziotti cucinano per lei

#Essercisempre  è l’hastag, il motto della Polizia di Stato.

Esserci sempre, ora più che mai al tempo della pandemia da Covid-19.

Lo spirito della missione di donne ed uomini tra la gente, per la gente in questa emergenza da coronavirus ha scritto, giorno per giorno, pagine che testimoniano la solidarietà, la vicinanza, il cuore della Polizia di Stato, che batte attraverso gli appartenenti.

Deve averlo pensato una anziana signora di 87 anni quando ha chiamato il 113 della Questura di Firenze. L’operatore intuisce il disagio e la donna, piano piano, apre la sua anima al poliziotto della Sala operativa. Gli racconta della sua malattia, che non può alzarsi dal letto, che la badante scelta dal figlio non si è presentata ad accudirla. Credendo di farcela da sola, dice al figlio di non preoccuparsi e di risparmiare i soldi per andare a trovarla. Cuore di mamma. Con il passare delle ore si rende conto di non farcela, i morsi della fame si fanno sentire e chiama il 113 ed il 113 interviene.

Piano piano il poliziotto si conquista la fiducia della ‘nonnina’, che gli confessa di non avere la forza nemmeno di alzarsi, figuriamoci di cucinare qualcosa da mangiare. Le fa male persino il braccio.

Vecchiaia, malattia, fame, solitudine. Il poliziotto le chiede dove abita e l’anziana signora gli fornisce i dati per essere rintracciata. Il capoturno della Sala operativa rintraccia la Volante in servizio per la città. Avrà detto così: “Volante avanti. Portatevi in zona Coverciano, signora anziana in difficoltà”.

Il Capo pattuglia risponde e la Volante della Questura di Firenze arriva sul posto. Nessuna rapina, nessun furto, nessuna lite di condominio. C’è un’anziana signora che ha bisogno di aiuto. Suonano al campanello, ma non risponde nessuno. Sarà un vicino di casa ad aprire e i poliziotti arrivano davanti alla porta di casa socchiusa. Antonio e Giuseppe chiamano la signora, lei risponde. La trovano in camera da letto che li accoglie con il sorriso. La portano in cucina, apparecchiano la tavola e diventano due poliziotti – chef: ravioli al pomodoro, per la loro nuova amica.

Polizia di Stato questura di Firenze, Reparto Volanti

Questa è la Polizia di Stato, stavolta rappresentata da Antonio e Giuseppe della Reparto Volanti della Questura di Firenze, che in pochi minuti hanno ridato il sorriso ad un’anziana signora, in gravi difficoltà. Le hanno cucinato da mangiare, oltre il loro compito, perché stava male ed aveva fame, perché quell’#essercisempre è libertà e non c’è libertà, se non viene garantita la sicurezza del cittadino. 

Foto tratta dal web

Squadra Volante Polizia di stato

 

 

 

Non copiare!!!