Matteo Piantedosi è il nuovo prefetto di Roma

Matteo Piantedosi è il nuovo prefetto di Roma, prende il posto lasciato dal prefetto Gerarda Pantalone andata in pensione.

È stato capo di Gabinetto del ministero dell’Interno dal giugno 2018, già prefetto di Bologna e Lodi e vice direttore generale della Pubblica Sicurezza per l’attività di coordinamento e pianificazione delle Forze di polizia.

Nato a Napoli il 20 aprile 1963, laureato in Giurisprudenza e abilitato all’esercizio della professione forense, è entrato nell’Amministrazione civile dell’Interno nell’aprile 1989 e assegnato alla prefettura di Bologna nella quale, dopo diversi incarichi, per otto anni ha svolto l’incarico di capo di gabinetto. Nel febbraio 2007 è stato nominato viceprefetto vicario nella stessa prefettura fino al 2009, quando è stato chiamato al ministero dell’Interno a dirigere l’Ufficio Relazioni Parlamentari presso l’Ufficio Affari legislativi e Relazioni parlamentari.

Nel 2011 gli è stato affidato l’incarico di capo gabinetto del capo dipartimento per le Politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le Risorse strumentali e finanziarie. Nominato prefetto il 3 agosto 2011, è stato destinato a Lodi. Dal gennaio 2012 è stato nominato vice capo di gabinetto del ministro dell’Interno e, dal giugno 2012, vice capo di gabinetto vicario. Il Consiglio dei ministri, il 16 novembre 2012, lo ha nominato vice direttore generale della Pubblica Sicurezza per l’attività di coordinamento e pianificazione delle Forze di Polizia.

Dal 15 maggio 2017 è stato nominato prefetto di Bologna, poi capo di Gabinetto con l’insediamento del governo gialloverde, a giugno 2018.

Foto tratta dal web

Non copiare!!!