GMG di Lisbona 2023, il messaggio del cardinal Angelo De donatis ai giovani romani in partenza

Vicario Angelo De Donatis
Card. Angelo De Donatis

 

Carissimi giovani della diocesi di Roma,

alla vigilia della GMG di Lisbona, voglio donarvi il mio saluto e la mia benedizione.

Avete sognato da tempo questa partenza e mi commuove pensare che siete in centinaia e centinaia a partire da Roma, in aereo, in nave, in pullman, per raggiungere il Portogallo. Vi siete preparati a questi giorni con le vostre comunità, con i vostri carissimi sacerdoti e i vostri animatori. So che molti di voi si sono organizzati in vari modi per un autofinanziamento, per permettere a molti giovani di essere presenti a questo evento che segna una ripresa dopo anni tanti difficili, anche per voi ragazzi. Questo è molto bello e il vostro entusiasmo mi edifica molto.

Noi non siamo fatti per incontri virtuali, on line, a distanza. Al contrario abbiamo bisogno di relazioni vere, di amicizia, di vicinanza. In questi giorni incontrerete tante persone, farete nuove amicizie, scoprirete giovani di tutto il mondo che hanno tanta voglia di stare insieme e di lasciarsi toccare dall’amore di Dio. Andare a Lisbona, infatti, non è solo un viaggio, tantomeno una gita estiva. È un viaggio del cuore, un pellegrinaggio dell’anima, caratterizzato dalla gioia e dalla semplicità di incontri reali, perché possiate stringervi le mani, abbracciarvi, camminare insieme.

Dio vi sta mandando un messaggio, dicendo a ciascuno di voi: “Sono con te, non aver paura! Fidati di questo cammino insieme“. Apri presto questo messaggio d’amore, conservalo nel tuo cuore, non “cestinarlo”, fidati anche tu di Dio e di quanti si fidano di te.

Il tema della GMG è “Maria si alzò e andò in fretta“. Maria, dopo l’annuncio dell’angelo è stata colmata di stupore e di tanta gioia. Anche noi se riceviamo una notizia bella, non riusciamo a star fermi. Condividiamo subito la notizia sui telefoni, inviamo messaggi o immagini, ma soprattutto corriamo per comunicare ai nostri amici quanto è successo. Le belle notizie ci mettono in movimento, mentre con quelle cattive ci andiamo piano, non sappiamo come comunicarle. Maria si è alzata e si è incamminata in fretta. Papa Francesco nel messaggio per questa giornata ha scritto: “Abbiate anche voi una “fretta buona che vi spinga verso l’alto e verso l’altro“.

Ora voi siete in movimento verso Lisbona, per vivere questa avventura sotto lo sguardo di Dio e di Maria, nostra Signora di Fatima. Sappiate cogliere ogni attimo di questi giorni, fatene tesoro e scoprirete che il vero viaggio sarà quello di ritorno, per riportare qui a Roma e nelle vostre comunità la gioia della fede, del servizio, della fraternità.

Il papa scrive ancora: “sogno che alla GMG possiate sperimentare nuovamente la gioia dell’incontro con Dio e con i fratelli e le sorelle. A Lisbona ritroveremo insieme la gioia dell’abbraccio fraterno tra i popoli e tra le generazioni… Il tempo di alzarci è adesso! Alziamoci in fretta! Come Maria portiamo Gesù dentro di noi per comunicarlo a tutti! In questo bellissimo periodo della vostra vita, andate avanti, non rimandate ciò che lo Spirito può compiere in voi!“.

Grazie, carissimi ragazzi di Roma. Portate le nostre speranze, le nostre attese, il nostro desiderio di pace e di fraternità. Vi aspetto a Roma perché possiamo continuare a camminare insieme con la fretta buona dell’Amore.

Dio vi benedica,

D. Angelo

Fonte Diocesi di Roma 

Foto tratte dal web

Non copiare!!!