Bambini in affido, La Rete delle MammeMatte lancia un appello

Ciao,
oggi ti scriviamo per Biagio e Lucio sono due fratellini di otto anni e cinque anni che vivono in
comunità da circa un anno, sono molto legati tra loro, giocano tanto insieme e Biagio è molto
protettivo nei confronti del fratellino.
Biagio, quando è entrato in comunità era molto spaventato e non aveva fiducia negli adulti di
riferimento, oggi è seguito da una brava psicologa e dalla neuropsichiatria infantile ed è molto più
tranquillo e fiducioso. Ride, scherza anche se a volte si adombra. Lucio è un bimbo molto solare e
coccolone, ha un ritardo nel linguaggio quindi fa logopedia.
Entrambi amano molto la mamma che, ad oggi, risponde positivamente al progetto di affido e si
lascia guidare dai servizi sociali di riferimento mostrandosi collaborativa.
Il Tribunale ha dato mandato a M’aMa di cercare, su Roma e provincia, genitori affidatari o
single, con o senza figli (purché opportunamente formati dai servizi territoriali competenti)
disponibili ad accogliere entrambi i fratelli e in grado di essere accoglienti nei confronti della
mamma prevedendo incontri liberi da concordare con i servizi.

MammeMatteA questo punto dovessi essere interessato/a anche solo a saperne di più, SPECIFICANDO SE SEI
UNA FAMIGLIA AFFIDATARIA O ADOTTIVA, SCRIVI A: karin@affidiamoci.com
oppure telefona o invia un messaggio Whatsapp a: Karin cell. 339.8322065 oppure ad Emilia cell.
331.7910854

Grazie di cuore e a presto:)
La Rete delle MammeMatte
www.affidiamoci.com – www.mammematte.com
M’aMa – Dalla Parte dei Bambini
Via Nicolò III, 10 – 00165 Roma – cell. 339 8322065 – cell. 331 7910854
www.mammematte.com – www.affidiamoci.com
mamadallapartedeibambini@gmail.com
C.F. 97949900589 – Associazione di promozione sociale

Se vuoi essere presentato agli enti competenti che hanno in carico il minore, è necessario che tu sia socio M’aMa per darci la possibilità di trattare i tuoi dati personali e sensibili in base alla Legge sulla privacy 196/2003.

Precisiamo che M’aMa-Dalla Parte dei Bambini è solo un tramite tra famiglia accogliente e i Servizi sociali che si occupano del minore quindi l’eventuale abbinamento sarà deciso solo da questi ultimi.

La ricerca della possibile famiglia accogliente, il suo orientamento alla candidatura, e l’ascolto sono attività offerte gratuitamente dal progetto con-Tatto di M’aMa e terminano con la presentazione della famiglia al Tribunale/Servizio competente per quel singolo caso.

Nelle fasi successive è possibile essere seguiti dai professionisti M’aMa attraverso i PACCHETTI SOSTEGNO

 

Non copiare!!!