Anna Silvia Angelini a Casa Sanremo Writers per presentare il suo libro “Legate da un sottile filo rosso”

Inizia proprio con una bella sorpresa il 2023, per la scrittrice nettunese Anna Silvia Angelini.

Un altro importante tassello si aggiunge, infatti, nel percorso che da anni sta intraprendendo al fianco delle donne.

Il suo libro, “Legate da un sottile filo rosso“, sarà presentato proprio a Casa Sanremo Writers, l’area hospitaly della manifestazione canora in programma a febbbraio, durante il Festival di Sanremo, giovedì 9 febbraio.

Legate da un filo rosso, Anna Silvia Angelini , Bertoni Editore Si tratta, infatti, di un’importante opportunità per portare  alla ribalta la sua pubblicazione edita da Bertoni, che riscuote sempre più consensi e plauso.

Anna Silvia Angelini è molto apprezzata e conosciuta: imprenditrice culturale e sociale, è anche autrice della prestigiosa Bertoni Editore. Ha sempre focalizzato la sua attenzione sui temi della responsablità sociale e pari opportunità, promuovendo e organizzando manifestazioni culturali di alto spessore. Un impegno costante e continuo che la porta a fondare e presiedere presiedere nel 2013,  l’associazione nazionale A.I.D.E Nettuno APS -ETS, centro d’ascolto antiviolenza “Uscita di Sicurezza” sul territorio di Anzio e Nettuno.

Anna Silvia Angelini
Anna Silvia Angelini

Il libro parla di storie di Donne uscite dalla violenza, in un susseguirsi incalzante, descritto con grande sensibilità e rispetto.

“È un sottile filo rosso che lega ogni donna attraverso i secoli, miti e generazione ad una storia diversa: quella in cui la donna era una creatura sacra – spiega l’autrice -. La donna al centro del mio libro, arricchito di riflessioni di altre donne contro la violenza di genere, grazie anche alle immagini della pittrice Simona Battistelli”.

Un libro al femminile che vede la prefazione a cura della giornalista Rai Vittoriana Abate, mentre la post – fazione è affidata alla consigliera di parità Monica Brandiferri.

Un libro da leggere, che tratta  un argomento delicato, il femminicidio, raccontato dalle superstiti che ricordano violenze ed ingiustizie subite. Storie terribili e dolorose che rivivono nel libro della Angelini, per sensibilizzare l’opinione pubblica su situazioni angoscianti che si verificano purtroppo ogni giorno e da troppo tempo ormai, con un bilancio di vittime in continuo aumento e  per aiutare chi sta attraversando questo calvario.

Legate da un sottile filo rosso” offre un’altra opportunità per mettere in risalto questa importante pubblicazione della Angelini, con il sostegno della Proloco di Nettuno.

 

Non copiare!!!