Ipocrita: “Non è capace di amare”. Così Papa Francesco all’Udienza generale del 25 agosto

Nell’Udienza generale di ieri, 25 agosto 2021, Papa Francesco ha parlato, seguendo le parole del Vangelo, dell’ipocrisia che ha esplicitamente condannato.

Nell’Aula Paolo IV, dopo la ripresa dalla pausa estiva, numerosi i fedeli  giunti da tutto il mondo, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid19.

“Sia il vostro parlare sì sì, no no, il di più viene dal maligno”, ha affermato il Pontefice, invitando i presenti a leggere attentamente il capitolo 23esimo del Vangelo di San Matteo per vedere “quante volte Gesù dice ‘ipocriti, ipocriti, ipocriti’ e svela cosa sia l’ipocrisia”.

Forti le parole di Papa Bergoglio parlando dell’ipocrita che definisce una “persona che finge, lusinga e trae in inganno perché vive con una maschera sul volto, e non ha il coraggio di confrontarsi con la verità”. Ed aggiunge: “Per questo, non è capace di amare veramente: si limita a vivere di egoismo e non ha la forza di mostrare con trasparenza il suo cuore”.

Dove si verifica, dunque, l’ipocrisia? Per Papa Francesco “Si nasconde nel luogo di lavoro, dove si cerca di apparire amici con i colleghi mentre la competizione porta a colpirli alle spalle. Nella politica non è inusuale trovare ipocriti che vivono uno sdoppiamento tra il pubblico e il privato”.

Buona riflessione.

Non copiare!!!