11 giugno, San Barnaba

San Barnaba nacque nella tribù di Levi. Quando Pompeo il Grande invase la Palestina, Barnaba si rifugiò a Cipro. Tornato poi  a Gerusalemme per frequentare la scuola di Gamaliele, strinse amicizia con Stefano e Saulo. Divenne discepolo di Gesù.

Dopo la Pentecoste andò ad Antiochia, dove ottenne numerose conversioni e dopo a Tarso, per condurre Saulo ad Antiochia.

Dopo un anno, abbandonarono Antiochia, insieme a Giovanni Marco, per recarsi a Cipro, a Salamina e a Pafo dove convertirono il proconsole Sergio Paolo e dove Saulo cambiò il nome in Paolo.

Successivamente andarono a Listri e in tante altre città. Barnaba e Giovanni Marco si recarono poi per Cipro ed in seguito per l’Egitto e l’Italia. Tornato a Cipro, a Salamina, venne lapidato dai Giudei, l’11 giugno del 53.

Giovanni Marco seppellì le reliquie di Barnaba  in una caverna. Nel 485 Antemio, Vescovo di Salamina ebbe in sogno la rivelazione del luogo della sepoltura. Trovarono il corpo con sul petto un Vangelo di S.Matteo scritto dalla mano di San Barnaba in ebraico.

Foto tratta dal web

Non copiare!!!