Covid-19, Italia sempre più bianca

Italia sempre più “bianca”. Si aggiungono, infatti, altre
quattro regioni  che superano la zona gialla: Abruzzo, Umbria, Liguria e Veneto.

Praticamente si aggiungono a Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, già in questa zona con minor rischio.

Piano piano, il nostro Paese sta registrando  dei dati che garantirebbero l’accesso nella cosiddetta fascia di rischio più bassa e, quindi, si sta avviando gradualmente alla riapertura.

I gestori delle discoteche sono in fermento, poiché i loro locali sono ancora chiusi, minacciando di riaprire dal 1 luglio, se il Governo non si esprime sulla riapertura.

Da domani, lunedì 7 giugno, il coprifuoco slitta a mezzanotte, mentre i ristoratori stanno aspettando la firma dell’ordinanza, che elimina il limite sul numero di persone al tavolo nei ristoranti all’aperto in zona bianca, e fissa ad un massimo di sei commensali nei locali al chiuso.

Dal prossimo 14 giugno anche Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento, potrebbero passare in zona bianca, visto i dati confortanti.

Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania devono aspettare  il 21 giugno. 

Ad entrare in zona ‘bianca’, sarà la Valle d’Aosta probabilmente il 28 giugno.

Non copiare!!!