Carlo Verdone, 70 anni di comicità e malinconia

Ha fatto ridere, ma anche riflettere con quella comicità a volte malinconica, che è un po’ come la vita: risate e malinconia.

È Carlo Verdone con quella faccia di gomma che si è sempre adattata ai personaggi in tutte quelle sfumature che è riuscito a tracciare, oggi Carlo Verdone compie 70 anni.

So’ tanti. Ma la mente è lucida, lo spirito positivo, le anche robuste. Quindi la corsa continua! Born to run finché potrò“.

Ha scritto così sul suo profilo Instagram.

Il cinema, la chitarra e la medicina le passioni di un attore-regista con quarant’anni  anni di carriera sul grande schermo tra riconoscimenti come, ad esempio, ben nove David di Donatello.

Carlo Gregorio Verdone, nato appunto il 17 novembre 1950, aveva come vicino di casa in pieno centro a Roma, tra via dei Pettinari e via delle Zoccolette, Alberto Sordi, il suo mito. Ed è proprio lui a raccontare, in varie interviste, che lanciava sassi  contro la finestra dell’attore, che lo sgridava. Questo è stato il primo contatto con il grande Alberto Sordi.

In “Troppo forte” e  “Viaggio con papà'” lavoreranno insieme.  A scoprire  il  suo talento è stato il critico Franco Cordelli e successivamente Enzo Trapani lo chiama a  “Non stop”, il programma Rai che scoprirà proprio  i più grandi comici di quella generazione. Ma è Sergio Leone a sentire le potenzialità di quel giovane attore laureato, anche se un ruolo determinante lo hanno i suoi genitori. 

Diplomato al liceo ginnasio “Torquato Tasso”, una laurea in Lettere Moderne, con tesi dal titolo “Letteratura e cinema muto italiano” a La Sapienza con 110 e lode esce con “Sacco bello”, il primo film e poi “Bianco, rosso e verdone” con la Sora Lella, che rimangono i due film cult.

Rock e fobie li ritroviamo nei suoi racconti di uno spaccato sociale come “Maledetto il giorno che ti ho incontrato”, “Ma che colpa abbiamo noi”, dove si sente qualcosa di lui, delle sue fragilità che si rispecchiano nello spettatore. 

Carlo Verdone
Carlo Verdone, Est Film Festival

Comiche vicende come quelle del coatto romano, dello zio sacerdote, del medico in viaggio di nozze, create osservando lo zio, osservando la società contemporanea. 

Carlo Verdone ha un fratello, Luca, regista ed una sorella, Silvia che ha sposato Christian De Sica. Dal 1980 al 1996 è stato sposato con Gianna Scarpelli, con cui ha avuto due figli: Giulia  e Paolo.

Un’altra passione: la Roma.

Buon compleanno splendido settantenne.

Carlo Verdone
Carlo Verdone con il sindaco Massimo Paolini

Foto tratta dal web

Non copiare!!!