“Liberi di Camminare”, sulla via Francigena con Maria Luisa Garatti e Mariella Faustinoni per un mondo libero dalla sclerosi multipla

Due pellegrine speciali sulla via Francigena, passando nel capoluogo della Tuscia.

Sono Maria Luisa Garatti e Mariella Faustinoni in cammino da Siena a  Roma, con un grande progetto, quello di “Liberi di Camminare“, per un mondo libero dalla sclerosi multipla. Tutto per aiutare chi ne è stato colpito.

Un progetto che nella Tuscia è promosso dall’AISM provinciale e dall’associazione via Francigena in Tuscia Viterbo.

Ad accoglierle in piazza del Plebiscito, oggi 1 settembre, il sindaco Giovanni Maria Arena, l’assessore ai servizi sociali Antonella Sberna, il presidente della consulta del volontariato Sergio Insogna ed il consigliere delegato ai rapporti con le associazioni e le società sportive Matteo Achilli.

Saranno loro a portare l’abbraccio della Città all’avvocato di Brescia e presidente dell’associazione Se vuoi puoi ed alla sua compagna di viaggio.

Liberi di Camminare, Tuscia Viterbo

Maria Luisa Garatti, una donna  che nel 2006 ha dovuto fare i conti sulla propria pelle con la sclerosi multipla, traendo tanto beneficio dalla pratica dello sport. Nel 2006, infatti, ha corso a Brescia la sua prima maratona, per poi arrivare a partecipare a quella di New York, per ben due volte. Lo scorso febbraio, tra l’altro,  è diventata campionessa italiana paralimpica nella mezza maratona, in occasione dei campionati italiani paralimpici disputati a Barletta.

Inoltre, a febbraio è uscito il suo libro “Sua Maestà – correre al di là della sclerosi multipla”, per   raccontare la sua storia. Una parte del ricavato andrà a sostenere i progetti legati al movimento e alla sclerosi multipla.

Due donne forti, tenaci che ci lasciano una grande testimonianza, perché come ha detto Papa Francesco all’udienza generale nel novembre 2918 rivolgendosi ai rappresentanti delle persone con sclerosi multipla: “Pontefice per i giovani:” Voi siete forti, siete coraggiosi, andate sempre avanti, vivete una vita piena”.

 

Non copiare!!!