Milano, il Covid-19 gli brucia i polmoni. Ragazzo salvato da un doppio trapianto

Il Policlinico di Milano compie un miracolo in piena pandemia per salvare Francesco, un ragazzo di 18 anni.

Un’operazione pienamente riuscita. È il trapianto totale di polmoni  ad un ragazzo di appena 18 anni, con i polmoni bruciati in 4 giorni dal Covid-19.

Una notizia positiva, un risultato straordinario. Ci voleva, dopo mesi di lutto, dolore, tristezza.

Entrambi i polmoni sono stati trapiantati, dunque, ad un ragazzo ridotto in fin di vita dal mostro chiamato coronavirus, tanto che non poteva più respirare.

Un interventi senza precedenti: il primo in Europa. Ad eseguirlo i medici del Policlinico di Milano, coordinati dal Centro nazionale trapianti, il Centro regionale trapianti e il Nord Italia transplant program.

Francesco, questo il nome del ragazzo, è stato i dettato da questo virus che non lascia scampo. Tutto inizia lo scorso 2 marzo con la febbre e pochi giorni dopo, il 6 marzo, viene ricoverato  in terapia intensiva all’Ospedale San Raffaele di Milano.

Successivamente viene intubsto e collegato alla macchina Ecmo per la circolazione extracorporea. Una situazione veramente grave con i  polmoni irrimediabilmente compromessi. Ad aprile, dopo un consulto, i medici decidono di tentare con dei polmoni nuovi. Non era mai successo prima, a parte un cado a Vienna. Viene attivato, quindi, il Centro nazionale trapianti. Il ragazzo viene inserito in lista d’attesa urgente il 30 aprile. Poi la svolta: viene individuato un organo idoneo. Appartiene ad una persona morta in un’altra Regione e negativa al coronavirus.

Un miracolo al tempo della pandemia che il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana commenta così: “Esprimo a nome della Giunta e di tutti i lombardi le più vive congratulazioni a tutta l’equipe del Policlinico di Milano e al Centro Nazionale Trapianti, per essere stati pionieri di una pratica che potrà essere replicata in tutto il mondo, ma soprattutto per aver ridato la vita a questo giovane paziente, colpito in modo drammatico dal virus. A Francesco l’augurio più grande di tornare presto in forze”. 

Coronavirus

Foto tratte dal web

Non copiare!!!