Fase 2, dal 18 maggio è possibile spostarsi nella propria regione

Siamo ormai in piena fase due. Dal prossimo   lunedì 18 maggio sarà necessaria l’autocertificazione, per uscire  dalla propria regione di residenza. La visita ai congiunti non è consentita.

Invece,  ci potremo muovere liberamente e senza obbligo di giustificare lo spostamento nella regione di appartenenza. Dovremo, però, indicare una delle 4 giustificazioni che consentono lo spostamento: salute, motivi di lavoro, urgenza o visite a congiunti.

Il governo si sta orientando su questa linea, in vista del nuovo decreto che, entro domenica prossima, verrà emanato.

Le misure relative alla riapertura delle attività commerciali saranno definite in base ai risultati dell’andamento del contagio da Covid-19.

Di sicuro è obbligatorio l’uso della mascherina nei negozi e luoghi chiusi e, nei negozi di alimentari, sono obbligatori i guanti. Nei luoghi affollati aperti è consigliato, comunque, l’uso. Niente assembramento per la strada. Il distanziamento va sempre rispettato.

Sarà possibile incontrare i propri amici, ma se non si ha la mascherina, bisogna mantenere le distanze. Alla fine le coppie clandestine potranno rivedersi. Il lockdown ha impedito gli incontri extraconiugali.

Insomma, il coronavirus ha cambiato la vita e le relazioni sociali. L’importante è usare mascherine e guanti, comunque.

 

 

 

 

Non copiare!!!